CROSS-LINKING: pubblicato su Cornea Journal l’articolo del primo ed unico modello matematico per il trattamento delle ectasie corneali con la nuova procedura “custom fast cross-linking”.

Sul numero 36 della rivista “Cornea” è stato pubblicato l’articolo scientifico, nella sezione  basic investigation, sul modello matematico per la procedura di “custom fast cross-linking”, scaricabile QUI.

il primo ed unico modello matematico, qui pubblicato, è alla base della creazione del  software sviluppato poi da SERVImed con l’obiettivo di realizzare uno strumento per il trattamento di cross-linking corneale più sicuro per i pazienti, ed allo stesso tempo più efficace grazie alla customizzazione della procedura stessa.

Il CF X-LINKER è dotato di un software che consente all’oculista di effettuare una procedura customizzata, prendendo in considerazione parametri fondamentali del trattamento, quali:

  • Intensità della sorgente UV-A variabile
  • Durata del trattamento variabile
  • Spessore corneale dipendente
  • Fotolisi della Riboflavina
  • Rispetto della soglia di sicurezza endoteliale di 0,35 mW/cm 2 durante tutto il trattamento

Lo studio sul modello matematico vide la luce prima del 2011, anno in cui fu presentato per la prima volta, sotto forma di poster, al congresso “International Congress Refractive Online And SICSSO” (www.ROLANDSICSSO.org), in cui venne premiato dalla presidentessa di commissione Cynthia Roberts come best paper.

Tale lavoro costituirà la base per le successive pubblicazioni sul “custom fast corneal cross-linking”, consultabili QUI.